PASSWORD RESET

Tradizione nell'accoglienza

Home Cosa fare

Cosa fare

Escursioni valle intelvi

 Sport Arte e Natura:

se  venite a trascorrere una vacanza a Lanzo Intelvi potete scegliere a cosa dedicarvi.

Sport: equitazione con corsi o uscite a cavallo per i più esperti, il tennis, il golf con un bellissimo campo a 9 buche, il canyoning, il nuoto, la mountain-bike , trekking e parapendio.

 Arte e cultura:  visite alle numerose Chiese e Santuari sulle tracce dei Magistri Comacini che, da semplici capi-muratori e scalpellini, diventarono architetti, scultori e decoratori, che sin dal Medio Evo portarono la loro arte in diverse parti d’Europa. Interessante il Museo Diocesano di Arte Sacra a Scaria e da non perdere le splendide ville sul Lago di Como. La sponda italiana del Lago di Lugano  in Valsolda, ci fa rivivere le atmosfere dei romanzi di Antonio Fogazzaro, che qui ambientò “Piccolo mondo antico” e “Malombra”.

 Natura: escursioni a piedi o in mountain bike alla scoperta di sentieri, laghetti, pascoli , boschi e pinete.

L’Associazione  Valle Intelvi Turismo organizza ogni sabato escursioni con guide  abilitate nelle varie discipline.

Panorami mozzafiato da non perdere:

  • La Sighignola, soprannominato “Balcone d’Italia” raggiungibile sia a piedi che in auto, regala una spettacolare vista che spazia dal vicino Ceresio fino alla vetta del Monte Rosa.
  • Il Piazzale D’Amore, a pochi passi dal nostro  hotel, dove partiva la vecchia funicolare Lanzo-Santa Margherita, è stato da poco insignito del titolo di Meraviglia Italiana, infatti da qui si può ammirare Lugano e le sponde del suo lago.
  • Il Monte Generoso, in territorio elvetico, offre una vista altrettanto affascinante, raggiungibile a piedi o con trenino a cremagliera che parte da Capolago, sul Lago di Lugano.

E per i buongustai vale la pena di farsi una passeggiata alla ricerca dei nostri prodotti: formaggi d’alpeggio, formaggini di capra,burro e perché no, il Lago di Como ci regala anche i suoi “Missultit “o  missoltini  in italiano (pesce agone essiccato) e anche dell’ottimo olio del Lario.